La mastoplastica additiva è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti. Le donne che vogliono “rifarsi” il seno cercano un’immagine più femminile rispetto a quella che già hanno e l’ingrandimento del seno attraverso l’inserimento di protesi dà loro modo di oltrepassare stati di ipoplasia, ovvero una crescita non congruo della ghiandola mammaria o il riempimento di un seno rilassato.

Nell’operazione di mastoplastica additiva viene praticata un taglio sul margine basso dell’areola, e sulla linea di contrasto tra la pelle e la mucosa, viene inserita la protesi. Vi sono due possibile : quella di collocare la protesi dietro la ghiandola mammaria o dietro il muscolo pettorale. Naturalmente il tipo di operazione viene stabilita tra il medico e la donna durante della visita preaparatoria anche in base alla fisicità della donna. L’intervento – che avviene in regime di day surgery – ha una durata media di 30 minuti.  Subito dopo la fine dell’ intervento vengono inseriti dei drenaggi e poste delle bende ad azione compressiva . Dopo un giorno i bendaggi vengono tolte e rimane solo una fasciatura. Dopo 7 giorni vengono eliminati anche i bendaggi compressivi mentre il giorno dopo vengono eliminati anche i punti apposti a fine intervento. Le donne poi, per trenta giorni dovranno usare un reggiseno compressivo. Tra le conseguenze dell’ operazione di mastoplastica additiva più abituali vi è l’indurimento del seno dato da un possibile incapsulamento dell’impianto. L’operazione di mastoplastica viene condotta in sedazione profonda con l’aggiunta di anestesia locale. Le cicatrici della mastoplastica additiva sono invisibili e molto sottili perché presenti nell’area attorno all’areola e nascoste dal contrasto della mucosa con il colore della pelle del seno. I risultati sono durevoli ma dopo circa 10-15 anni dall’ inserimento delle protesi è necessario sottoporsi a controlli per verificare lo stato dell’impianto.

Mastoplastica additiva: Costo

Il prezzo di una mastoplastica additiva si aggira all’incirca sui 5.000 € – 7.000 €, ma il costo può variare a seconda del tipo tessuto sul quale il chirurgo dovrà operare e sulla tipologia di protesi utilizzata. In Italia è assolutamente l’intervento di chirurgia plastica più richiesto dalle donne e più amato dagli uomini. Aumentare chirurgicamente il seno è comunque una scelta delicata da fare conoscendo tutte le caratteristiche dell’intervento di mastoplastica additiva.Nella mastoplastica, la scelta delle protesi, come la tecnica chirurgica, vanno valutate quindi attentamente perché un seno “su misura” é senza alcun dubbio un seno più bello e dalla parvenza naturale.

Prima di sottoporsi alla mastoplastica additiva, il risultato chirurgico viene accuratamente programmato, rilevando le caratteristiche del seno (forma, volume, qualità della pelle, proporzione del capezzolo e dell’areola) nonché le aspettative della paziente.

In particolare mastoplastica additiva, vengono presi in considerazione i seguenti parametri:

  1. Distanza tra capezzolo e capezzolo
  2. Distanza tra capezzolo e fossetta giugulare
  3. Distanza tra solco mammario e mammelle
  4. Distanza tra capezzolo e solco sottomammario

L’introduzione della protesi avviene attraverso un’unica, piccola, incisione lungo il bordo inferiore dell’areola.