Trattamento cicatrice ipertrofica

Come si riconosce una cicatrice ipertrofica e quali sono le cause

Quando la pelle subisce un trauma, il suo equilibrio viene turbato e l’esito cicatriziale è il risultato della guarigione che avviene in maniera del tutto naturale per sanare la lacerazione. Le cicatrici possono essere di vario tipo: quelle ipertrofiche che in molti casi si verificano a seguito di un intervento chirurgico o da ferite causate da eventi accidentali. Ma la loro caratteristica principale è quella, che se non trattata con attenzione, assume nel tempo un colore rossastro con conseguente aumento di volume e un forte e costante prurito.

Perché si formano le cicatrici ipertrofiche?

Bisogna ricordare che non tutte le cicatrici divengono nel tempo dei cheloidi o ipertrofiche. Questo succede in presenza di qualche infezione che successivamente porta ai sintomi sopra descritti, ovvero aumento il loro spessore e volume, cambiano la loro colorazione e provocano prurito persistente. Un’altra causa delle cicatrici ipertrofiche è quella legata ai geni: infatti il problema di cicatrizzazione può essere legato a fattori genetici, oppure alla grossolana sutura attraverso punti che a distanza di giorni provocano un’elevata tensione dell’epidermide.
Molto importante anche la predisposizione personale: nonostante le situazioni precedentemente descritte, spesso l’esito cicatriziale affievolisce la sintomatologia grazie alla produzione di collagene prodotto dal nostro organismo portando dei benefici come a livello di rossore e prurito. Dopo un paio di settimane la cicatrice ipertrofica ha una regressione spontanea fino alla completa scomparsa.
Bisogna sempre tenere sotto controllo la cicatrice applicando i giusti prodotti. Una soluzione potrebbe essere la chirurgia per ridurre o eliminare il gonfiore, la tensione della pelle e rivedere i punti di sutura applicati. Questo però dopo un periodo di 6 mesi. Nel frattempo in commercio si possono trovare delle soluzioni al trattamento delle cicatrici, come per esempio prodotti a base di silicone come la linea Epiderm della Biodermis, leader mondiale nel settore.