Sono il cruccio maggiormente delle donne. I glutei spesso per costituzione sono bersaglio di indesiderati cuscinetti che resistono anche a trattamenti intensivi e mirati come esercizio fisico e dieta. L’accumulo in questa zona è tipico della conformazione fisica femminile di tipo ginaoide, con fianchi larghi e vita stretta, cioè la tipica figura “a pera”.

Nella maggioranza dei casi, il grasso sui glutei è accompagnato dalla presenza di cellulite o inestetismi come la pelle a materasso o a buccia d’arancia. Perciò l’intervento che elimina con efficacia i volumi di troppo può essere la liposuzione con la tecnica Wet Lipo Lift.

La liposuzione avviene in anestesia peridurale, in modo che il paziente non provi alcun dolore anche in caso di liposuzione di un volume ingente di adipe. La sedazione profonda favorisce un approccio sereno alla chirurgia: il paziente non si accorgerà di nulla, pur non subendo gli effetti indesiderati e sgradevoli dell’anestesia generale. Inoltre, con la tecnica tumescente e Wet Lipo Lift, anche il risveglio sarà dolce e privo di dolore, perché l’effetto del liquido infiltrato ha anche un potere analgesico che si prolunga oltre i tempi operatori.

In alcuni casi, per un rimodellamento più efficace e di alto impatto estetico, il chirurgo può praticare contemporaneamente un lipofilling ai glutei. Così, i volumi possono essere distribuiti armoniosamente e i profili del corpo acquistano curve sinuose e sensuali. 

Su pazienti che, oltre all’accumulo indesiderato di adipe nella zona, dimostrano anche una certa ptosi dei tessuti e rilassamento, il chirurgo consiglierà la torsoplastica, o lifting dei glutei, utile a risollevare il fondoschiena e a rassodare la parte. 

Per approfondire questo argomento Vi consigliamo le seguenti pagine: Chirurgia Estetica Glutei